27/03/12

cookies pasquali 2: tutorial uovo!


Proseguo la mia avventura con i cookies decorati in royal icing e voglio farvi vedere come preparare i biscotti a forma di uovo. Per prima cosa, occorrerebbe un cutter a forma di uovo…ma io l’ho lasciato in Italia e non volendo spendere altri soldini per una cosa che non avrei più usato qui, ho usato un cutter ovale , questo della PME …ma se voi avete per esempio un vecchio cutter rotondo di metallo, magari rovinato, potete provare a modificargli la forma con le mani, delicatamente, fino ad ottenere un uovo. Oppure semplicemnte usare una sagoma di carta e ritagliare a mano la forma nella pasta frolla!

Per la ghiaccia, guardate qui

Ho inoltre usato della momperiglia (credo si scriva cosi'!) o nonpareilles in inglese colorata.

Per decorare io sto usando le bottiglie invece della sacca con beccuccio liscio del 3. Devo dire che sono abbastanza comode –pulizia a parte- più che altro non si fatica a togliere il beccuccio se si deve passare da una bottiglia all’altra (come nel mio caso…4 bottiglie e un solo beccuccio!) e sono pratiche anche da far usare ai bimbi. Queste sono quelle che ho usato io (trovate in super offerta, a prezzo pieno costano ancora un po’ troppo secondo me.)

Prendiamo il biscotto: con la ghiaccia gialla coloro 4 sezioni e le riempio. Attendo una ventina di minuti, finché si induriscono.

Prendo la ghiaccia verde e riempio la fascia centrale. Lascio asciugare bene bene, meglio se tutta la notte (ma dipende anche dal clima, se da voi è secco dopo qualche ora può essere già asciutto)

Ora, con la ghiaccia bianca riempio le altre due fasce e subito metto il biscotto in un piattino e ci verso sopra la momperiglia colorata.

Tolgo l’eccesso muovendo il biscotto e con la ghiaccia rosa faccio dei piccoli cuoricini sulla parte verde. Con la ghiaccia bianca faccio dei piccoli puntini alle estremità dell’uovo e a questo punto basta far asciugare completamente….eccolo pronto!

Ovviamente ci sono un po' di imperfezioni...avrei forse dovuto fare un bordo esterno che rendesse di piu' l'idea dell'uovo perchè si vede lo "stacco" tra i colori...ma per essere un esperimento direi che puo' andare.

A presto!

22/03/12

cookies pasquali: tutorial farfallina!






Quest’anno Pasqua è davvero vicina….con tutti questi fiori che sbocciano viene proprio voglia di portare un po’ di colore anche su dei biscottini, perfetti come pensierino pasquale o anche come segnaposto sulla tavola!
Tempo fa mi sono imbattuta per caso nel blog di una cookie decorator davvero brava, Sugarbelle . I suoi lavori sono splendidi, usa la ghiaccia in un modo meraviglioso ed insolito e soprattutto spiega con tutorial chiarissimi come fare per ottenere dei biscotti favolosi. Così, dopo aver ammirato i suoi lavori per un po’, ho deciso di provarci!
Per questi cookies, ho usato una pasta frolla semplice, qui la ricetta (ma ovviamente potete usare la vostra base preferita) , della royal icing nella consistenza “20 second” nei colori bianco, rosa, verde acido e giallo intenso. E’ la ghiaccia classica molto soda (stiff) ma si raggiunge la consistenza ideale per fare sia i bordi che il riempimento in un solo gesto aggiungendo poca acqua. Come attrezzatura basta un beccuccio liscio del 3 (se ne avete uno per colore ancora meglio, io ho usato le bottiglie per decorare e ho cambiato il beccuccio mille volte tra una e l’altra), delle sac a poches o delle bottiglie da decorazione.
Questa è la ricetta della royal icing che faccio io con il bimby (ma ovviamente se avete una ricetta che per voi funziona, usate quella!)
70 gr di albumi a temp. Ambiente
500 gr di zucchero a velo setacciato
5-6 gocce di limone
Lavoro con la farfalla a vel 2/3 per 5 minuti, poi raccolgo dai bordi la ghiaccia con la spatola e faccio lavorare per altri 5 minuti. Così la royal icing è molto gonfia e soda, per raggiungere la consistenza da essere messa nella sac a poche, basta aggiungere pochissima acqua alla volta finché tracciando una linea con il coltello sulla superficie della ghiaccia, essa scompare dopo circa 20 secondi.
Prendiamo un cookie a farfalla: con la ghiaccia gialla ed un beccuccio liscio del 3 ho tracciato i bordi delle ali. Lasciamo riposare 3 minuti ed andiamo subito a riempire le ali di giallo, lasciando dei buchi sulle ali da riempire poi con altri colori (a sinistra c’è l’ala colorata e a destra i soli bordi –anche se il piccolo cerchio alla base si è chiuso, dopo potrò mettere lo stesso un altro colore).
Con del bianco tracciamo la testa e il corpo della farfallina, e lasciamo asciugare bene, meglio se tutta la notte.
Una volta completamente asciutta, prendiamo la ghiaccia rosa e coloriamo il centro nella parte centrale e ripassiamo testa e corpo della farfallina.
Prendiamo il verde e riempiamo gli altri buchi. Lasciamo asciugare una ventina di minuti e poi con la ghiaccia bianca facciamo altre piccole decorazioni, sui cerchi che abbiamo riempito di colore. Applichiamo anche dei piccoli puntini sui bordi.
Ora con il giallo, facciamo delle curve stilizzate sui lati esterni e lasciamo asciugare completamente, anche in questo caso meglio se tutta la notte.

Ed eccola pronta!

19/03/12

romantic wedding cake




In questi giorni mi sono passate per la testa tantissime idee per delle nuove torte…sarà che la visita alla Squires Kitchen exibition 2012 (qui se volete potete leggere il mio resoconto con tantissime foto) mi ha fatto capire che ci sono molte tecniche ancora inesplorate per me! I fiori in gumpaste per esempio, o la royal icing…e proprio pensando a queste due tecniche che conosco ancora poco ho deciso di provare a fare una dummy cake come prototipo per dei centrotavola per un matrimonio. Il risultato a me piace tanto…ci vedrei benissimo una vera wedding cake fatta cosi’!!!


I fiori li ho fatti con la gumpaste color avorio, per dare un po’ di movimento ed evitare l’effetto tutto bianco che non mi piace moltissimo. Sono abbastanza soddisfatta, per essere un esperimento non mi sembra male (anche se con l’umido che ho qui in casa, ho dovuto farle asciugare 1 giorno sul calorifero per farle indurire completamente!). Ho poi aggiunto delle perle in royal icing, questa volta bianche anche se nella mia idea originale erano avorio…ma siccome non ho il colore giusto, ho preferito non rischiare. Per richiamare il colore delle rose, ho aggiunto un nastro di raso…tanto non verrà tagliata, questa torta! Ora, le foto non sono venute bene, qui la luce che entra in casa è strana ed io fatico a fare delle immagini decenti. Sembrano piu’ gialle di quello che sono in realtà…ma accontentiamoci!


Nel frattempo, anche se non ho preparato torte decorate “vere” ho provato un bel po’ di ricette dolci…se vi va piu’ avanti vi faro’ vedere i risultati!

12/03/12

PME Diploma!


ed alla fine questa bella avventura è finita....giovedi' scorso c'è stata l'ultima lezione del corso PME. E' stata una giornata impegnativa perchè abbiamo dovuto preparare una coppia di sposi da mettere come topper alla nostra wedding cake, ed ovviamente non è stata una cosa da due minuti! Abbiamo corso per riuscire a terminarla in tempo, pero' è stato molto divertente! Tony è stato prodigo di consigli come al solito, alla fine sono rimasta contenta, considerando che non ho tanta esperienza in fatto di topper.
Ho fatto una sposina con i boccoli, con un vestito stile impero con fiocco davanti e roselline nei capelli con velo. Lo sposo (al quale ho dedicato molto meno tempo, purtroppo) ho invece anche cappello e gilet, oltre al vestito classico.
Ovviamente data l'umidità infinita di questa casa, il topper è ancora morbido nonostante siano già passati 5 giorni (e nonstante la pdz sia stata addizzionata di CMC)...per tenerlo dritto ho dovuto metterci i cubetti di lego dietro, ehehehe
Venerdi' sono stata anche alla Squires Kitchen Exibition 2012, che dire...favoloso!!! Ma questo merita un post a parte....

and the winner is.....

Per prima cosa non posso che esservi assolutamente grata per tutta la partecipazione che ha avuto il mio giveaway! E' stata una bellissima sorpresa vedere tutti questi commenti!!!
Ma adesso passiamo al vincitore! Per sorteggiare, ho sommato il numero progressivo dei commenti qui sul blog con quelli di Facebook (in questo ordine)....e il risultato è stato...rullo di tamburi e squillo di trombe....



e il vincitore è quindi questo commento:
Claudy ha detto...

eccomi!! ^_^ partecipo anche su facebook!
partecipo e condivido volentieri anche qui! ^_^

GFC: fairyspirite
FB: Claudia Reale
Condiviso: http://www.facebook.com/profile.php?id=1466272165

Complimenti Claudia!!! Riceverai al piu' presto il tuo regalo!

Grazie ancora a tutti!!! un bacio e a prestissimo!

07/03/12

soft and chewy chocolate chips cookies



Oggi qui c'è una bella pioggerellina fitta fitta, di quella che ti entra nelle ossa...il classico clima inglese a cui finora eravamo scampati. Cosi' io e il mio bimbo piu' grande abbiamo approfittato del tempo per fare dei classicissimi cookies, perfetti da intingere in una bella tazza di latte.... e ce li siamo gustati insieme ad una "pinta" di cappuccino (non ridete! qui nei vari Starbucks&co. danno veramente delle tazze cosi' grandi, mi sono solo adeguata! ...e poi non avevo tazze belle da fotografare ;-)).

Domani ci sarà l'ultima lezione del corso Pme e poi venerdi' andrò alla Squires Kitchen Exibition 2012 dove frequentero' un mini corso con la flower paste...insomma, nel prossimo post vi raccontero' un po' di cose interessanti!

ma adesso vi lascio la ricetta (è di Martha Steward ,solo che io ho usato cioccolato bianco)

soft and chewy Chocolate Chip Cookies

Ingredienti:

  • 2 1/4 tazze di farina
  • 1/2 cucchiaino di lievito
  • 230 gr di burro a temp.ambiente
  • 1/2 tazza di zucchero
  • 1 tazza di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di sale
  • Estratto di Vaniglia o vanillina
  • 2 uova grandi
  • 2 tazze (circa 300 gr) di cioccolato bianco a pezzi.

Procedimento:

preriscaldare il forno a 180°. In una ciotola, mescolare farina e lievito.

Nel mixer lavorare gli zuccheri con il burro, fino ad avere un composto bello gonfio e spumoso (piu’ o meno ci vogliono 3 minuti). Aggiungere poi il sale, la vaniglia e le uova una alla volta, lavorando bene tra un’aggiunta e l’altra. Aggiungere infine la farina e per ultimo il coccolato.

Con l’impasto formare delle palline grandi come una pallina da golf (se avete un cucchiaio per il gelato, quello che fa le palline, va benissimo per prendere “la misura”).posizionatele su una placca coperta di carta forno, distanziandole almeno 5-6 cm l’una dall’altra.

Infornate per 10-12 minuti, sono pronti quando i bordi prendono un bel colore caramellato (i miei sono cotti leggermente di piu’, colpa del forno a gas di qui ;-)). Fateli raffreddare per 5 minuti prima di toglierli dalla carta, altrimenti rischiano di rompersi.

Se volete potete ovviamente mettere altri tipo di cioccolato, sono sempre buonissimi!!!


02/03/12

quarta lezione del corso Pme


Ieri c’è stata la quarta e penultima lezione del diploma PME.
Abbiamo terminato la wedding cake che avevamo iniziato giovedi’ scorso, mettendo il secondo piano e decorandolo con la tecnica del “broderie anglais” , cioè con l’effetto cotone ricamato/pizzo.
Anche in questo caso, abbiamo utilizzato degli strumenti di cui non conoscevo quasi l’esistenza…ed in effetti il risultato finale è carino. Volendo, si possono ripassare i fiorellini intagliati con della ghiaccia, per simulare proprio le cuciture dei ricami, cosi’ come il bordo del pizzo.
Mi sono incasinata con il colore spray…in queste lezioni lo abbiamo usato molto, ma ha l’aspetto negativo di impiegare un’eternità ad asciugare…ed infatti sulla mia torta ci sono delle ditate in bella mostra!
Nel complesso questa torta mi piace abbastanza…adesso ci aspetta l’ultima lezione, quella in cui modelleremo la coppia di sposini da mettere come topper. Ci sarà da divertirsi!!!
Scusate per la qualità delle foto, ma qui non ho ancora trovato il posto giusto (e la luce giusta!) per fotografare...



In questa lezione poi Tony ci ha spiegato come fare una placca con l’effetto altorilievo: il soggetto è sicuramente retrò, pero’ la tecnica è davvero interessante. Sostanzialmente si usa un cutter per lasciare un’impronta sulla placca coperta di pasta di zucchero, poi si mette della pasta nei punti in cui vogliamo che ci sia spessore(in questo caso: sulle guance, sulle mani, sui piedi, sulle braccia e gambe e sulla pancia), ed alla fine con la sugarpaste di vari colori e il cutter, si ritagliano le varie parti e si assembla, cercando di dargli movimento. Abbiamo anche creato dei piccoli cavallini a dondolo, delle farfalline e delle colombe in 3D.
Adesso vado a fare una full immersion di video di youtube sul modelling, ho l’ansia da prestazione ;-)
vi lascio alle foto!

 

Blog Template by BloggerCandy.com